Nullità matrimoniali (annullamenti, Sacra Rota)

L'Avvocato canonista Salvatore Scaglia esercita dall'Ottobre 2005 davanti al Tribunale Ecclesiastico Regionale Siculo, trasformato - dal 30 Novembre 2017 - in Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano Siculo. Il Tribunale, con sede a Palermo (*), ha giurisdizione su tutti i matrimoni celebrati in 13 delle 18 Diocesi della Sicilia. Giudice di ultima istanza è, com'è noto, la Rota romana.

Al Tribunale gli interessati si rivolgono per chiedere la dichiarazione di nullità matrimoniale (comunemente, ma erroneamente: annullamento matrimoniale), che è l'accertamento, davanti all'Autorità ecclesiastica competente, che delle nozze cristiane, apparentemente celebrate (davanti al sacerdote, ai testimoni e all'assemblea di amici e parenti), in realtà non sono mai esistite, nè giuridicamente nè sacramentalmente. Per cui la susseguente relazione coniugale è fallita per la mancanza della grazia derivante agli sposi dal sacramento.

La Chiesa, quindi, non annulla o dissolve le nozze; nè ammette il divorzio: l'uomo "si unirà a sua moglie e i due saranno una sola carne" (Genesi 2, 24). Le stesse parole sono usate da Cristo, che poi avverte: << Quello dunque che Dio ha congiunto, l'uomo non lo separi >> (Matteo 19, 6). In questa prospettiva non ogni relazione finita è necessariamente riconducibile ad un matrimonio nullo. Tuttavia un rapporto coniugale cessato può essere una spia per il canonista, che verifica la sussistenza di un'eventuale nullità matrimoniale.

Secondo i dati statistici del Tribunale Siculo i matrimoni sono dichiarati nulli soprattutto per esclusione dell'indissolubilità (per esempio per mentalità divorzista) e della prole (dei figli). Ma ricorrenti sono anche i motivi della violenza morale, dell'esclusione della fedeltà coniugale, dell'incapacità ad assumere gli oneri coniugali e dell'immaturità psico-affettiva per il matrimonio. Sono comunque previste dal Codice di diritto canonico una trentina di ipotesi di nullità matrimoniale, che il canonista, sentita la persona interessata, può riscontrare nel caso concreto.

Per avere un colloquio con parere "pro veritate" finale ed, eventualmente  - col benestare dell'interessato -, introdurre la causa di nullità matrimoniale davanti al Tribunale Ecclesiastico, si può contattare l'Avvocato Scaglia

chiamando lo 091 8543125 o il 339 4282831;

tramite il "Modulo Contatti" (in alto a destra).

_____

(*) Il professionista opera a PALERMO, in via Aloisio Juvara n. 138 (c.a.p. 90142), ma riceve anche a CALTANISSETTA (presso lo Studio legale Nicoletti, sito in via J. F. Kennedy n. 30 - c.a.p. 93100) e a PARTANNA (TP).



Sei il visitatore Nr.

Informativa sulla privacy
Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!